PERCHÉ AL PAPA

Ghirlandaio Vocazione degli Apostoli

Ghirlandaio – Vocazione degli Apostoli

Ognuno di noi, pur partendo da esperienze anche lontane tra loro, ha incontrato Cristo e la Chiesa nella concretezza e umanità di una comunità cristiana e ne è rimasto affascinato. Così, nel cammino intrapreso, ciascuno di noi si è ritrovato centuplicati gli interessi diversi che ha in tutti gli ambiti: nella famiglia, nell’amicizia, nell’ambito sociale, nel lavoro.

Riconosciamo però che tale esperienza non è compiuta una volta per tutte, ma richiede che ogni giorno riaccada e si approfondisca.
Ma come è possibile incontrare Cristo ogni giorno e conoscerLo sempre di più? Come è possibile essere certi che ciò che io sperimento oggi non è solo frutto della mia fantasia ma è una realtà su cui posso fare pieno affidamento?

Se la fede è il riconoscimento della presenza di Cristo nell’umano, questa Presenza si prolunga nel Corpo misterioso di Cristo, che è la Chiesa. Il Papa è colui che permette ora che la presenza di Cristo, attraverso la Chiesa sia riconoscibile e sperimentabile.
Da questo giudizio nasce l’amore che portiamo alla figura del Papa.

Non è per un entusiasmo o sentimentalismo soggettivo, ma per un’oggettiva esperienza di fronte alla quale abbiamo compreso come sia giusto arrendersi per l’impressionante corrispondenza tra il suo insegnamento, le sue indicazioni e parole e la nostra vita, il nostro cuore e la nostra umanità.

Prosegui